COLUMBIA TURISMO / Visti

DOCUMENTAZIONE
DOCUMENTAZIONE



VISTO D'INGRESSO CINA
PASSAPORTO + FORMULARIO + 1 FOTOTESSERA*

E’ bene ricordare, per non avere problemi prima o durante il viaggio, che il passaporto deve essere firmato, avere almeno una pagina libera, avere validità residua di almeno 6 mesi rispetto alla data di uscita dal paese ed essere in buono stato senza pagine piegate o scollate (anche se solo parzialmente).

Il passaporto è personale, pertanto il titolare è responsabile della sua validità e l’agenzia organizzatrice non potrà masi essere ritenuta responsabile di alcuna conseguenza (mancata partenza, interruzione del viaggio, ecc.) addebitabile a qualsivoglia irregolarità dello stesso. Così come non si assume nessuna responsabilità in merito al danneggiamento, smarrimento o furto delle marche da bollo del passaporto non applicate come di regola.

Per i cittadini italiani, per recarsi in Cina, occorre, oltre al passaporto, il visto consolare. Per la richiesta del visto sono necessari: passaporto (firmato e con validità residua di almeno 6 mesi e almeno 2 pagine libere) + formulario + 1 fototessera* recente (meno di 3 mesi), a colori, biometrica, su fondo bianco (no grigio, celestino o altro fondino anche molto chiaro) e senza occhiali scuri.
Detti documenti dovranno pervenire alla società organizzatrice almeno 30 giorni prima della partenza per evitare diritti d’urgenza da parte del Consolato.

Anche i minori devono avere il proprio passaporto. È bene in ogni caso consultare sito della Polizia di Stato per informazioni su aggiornamenti e variazioni relativi ai documenti che permettono l’ingresso nei vari paesi in programmazione.
Si fa notare, in ogni caso, che i minori di 14 anni devono sempre viaggiare accompagnati da un adulto, genitori o da chi ne fa le veci. La documentazione necessaria e il costo per l’ottenimento dei visti sono gli stessi che per gli adulti. Verificare che sul passaporto del minore siano riportate a pag. 5 le generalità dei genitori, in caso contrario è necessario l’“estratto di nascita” rilasciato dall’anagrafe. Quando il minore viaggia con una terza persona è necessario l’“atto di accompagno” vidimato dalla Questura. Si raccomanda di avere sempre con sé uno dei certificati in questione da mostrare all’occorrenza alla polizia di frontiera per dimostrare la patria potestà sul minore.

Si fa notare che alcune compagnie richiedono, anche per i ragazzi da 14 a 17 anni compiuti viaggianti senza accompagnatori-adulti, di applicare la procedura di “Minore non accompagnato”; informazioni dettagliante su richiesta.

Per i cittadini di altra nazionalità sono previste modalità e prezzi diversi, informazioni su richiesta.
I cittadini di origine cinese, devono contattare, prima dell’iscrizione, il proprio consolato per avere ragguagli circa le procedure da espletare.


Scarica il modulo RICHIESTA VISTO
(E’ obbligatorio effettuare la compilazione del formulario al computer, a caratteri maiuscoli)