COLUMBIA TURISMO / ASIA MINORE & CENTRALE / Georgia e Azerbaijan
Georgia e Azerbaijan




1° Giorno
ITALIA - TBILISI
Partenza Partenza con voli di linea (non diretti). Arrivo in nottata e trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° Giorno
tabella prezzi
TBILISI
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della capitale della Georgia: la città gode di una posizione magnifica chiusa da suggestive colline e con le montagne in lontananza. Sulla sponda destra del fiume Mtkvari, si trovano la città vecchia e le antichissime terme. Visita dei più significativi monumenti: la Chiesa di Metekhi, parte del complesso della residenza Reale, proseguimento con la visita alla Cattedrale di Sioni (VI-XIX sec.), considerata simbolo di Tbilisi. Passeggiata nella città vecchia, con visita alla Basilica di Anchiskhati (VI sec.). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio alla fortezza Narikala, cittadella che domina la parte vecchia della città (la salita alla fortezza avviene tramite la seggiovia, la discesa è a piedi); ai bagni sulfurei; al termine visita al Tesoro del Museo Nazionale della Georgia, dove sono esposti straordinari esempi di filigrana d’oro e altri artefatti provenienti dai siti archeologici. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

3° Giorno
TBILISI - GORI - UPLISTSIKHE - MTSKHETA - TBILISI
Prima colazione. Partenza per la regione di Shida Kartli cuore della Georgia, zona agricola e ricca di monumenti architettonici. La prima fermata è Gori, cittadina natia di Joseph Stalin, con visita del Museo di Stalin, imponente edificio costruito nei pressi della casa natale di Stalin, e del lussuoso vagone ferroviario. Proseguimento per Uplistsikhe per la visita della straordinaria città scavata nella roccia, che si è sviluppata nei secoli, dal primo millennio a.C. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Mtskheta, dove si trovano alcune delle chiese più antiche ed importanti del paese; visita alla Chiesa di Jvari (VI-VII sec.), un classico dello stile tetraconco georgiano antico, e alla Cattedrale di Svetitskhoveli risalente al XI sec. Rientro a Tbilisi. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

4° Giorno
TBILISI - SHEKI
Pensione completa. Partenza per Sheki, in Azerbaijan. La durata del tragitto è di circa 4 ore e mezza, 260 km circa. Attraversamento del confine , incontro con la guida azera e cambio del bus. Arrivo a Sheki e inizio delle visite alla città. Sheki: fondata quasi 2700 anni fa, ha conservato bene i suoi monumenti, nonostante le numerose devastazioni subite nel corso della storia. A 700 m. sul livello del mare, ha una forma ad anfiteatro circondata da montagne e foreste. Si potranno vedere: il Palazzo d’estate del Khan, del 1762, decorato con magnifici affreschi (uno di 24 m. di lunghezza) e squisite vetrate; il Caravansary, situato sulla riva del fiume Gurjanachai. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

5° Giorno
SHEKI - BAKU
Pensione completa. Trasferimento verso Baku. Il percorso è di circa 350 Km. Nel tragitto sosta a Shemankha per il pranzo, antica capitale dell’Azerbaijan. Shemakha è situata ai piedi della Catena del Grande Caucaso, a 800 metri sul livello del mare. Si potranno vedere: la Moschea Juma (X sec.), la più antica del Caucaso, il Mausoleo delle Sette Cupole del 1402, luogo di sepoltura dei membri delle famiglie reali di Shirvan Shah. Per lunghissimo tempo la città di Shemakha è stata la capitale del commercio lungo la Via della Seta. Arrivo a Baku. Cena e pernottamento.

6° Giorno
BAKU
Pensione completa. Mattinata dedicata alla visita di Baku, una delle più antiche della Transcaucasia. Oggi merita a pieno titolo l’appellativo di “bella” che le danno i suoi abitanti, ed è sufficiente raggiungere il suo punto più alto, il Parco Montano, per rendersene conto. Si può ammirare così un magnifico panorama: la splendida baia, i verdi viali e giardini, i minareti e le cupole della città vecchia. Dopo aver visitato il Parco Montano, proseguimento verso il Palazzo Shirvan Shah, con vari edifici risalenti al XV sec., fra cui il mausoleo, le rovine dell’antica Moschea, i sepolcri degli scirvascia. Visita della Torre della Fanciulla (XII sec.): intatta la sua struttura di 8 ordini collegati da una scala a chiocciola, che conduce ad una terrazza con splendido panorama. Pranzo. Nel pomeriggio, visita al Museo del Tappeto. Cena e pernottamento.

7° Giorno
BAKU - ABSHERON - GOBUSTAN - BAKU
Pensione completa. Trasferimento nella penisola di Absheron, conosciuta come la “terra del sacro fuoco”, a causa del gas naturale e di giacimenti petroliferi. Si può visitare il Tempio degli adoratori del Fuoco Ateshgah a Surakyhany (20 Km da Baku). Il Tempio, costruito nel XVIII sec. da indiani della colonia di Baku, è circondato da alte mura, accanto alle celle per i pellegrini. Sosta a Yanar Dagh, per la visita alle collinette dalle viscere delle quali da tempo immemore continua a fuoriuscire il fuoco. Seconda colazione. Trasferimento nella riserva del Gobustan, zona protetta a 60 Km da Baku. Sulle pareti rocciose di alcune montagne vi sono opere rupestri di arte preistorica con scene di caccia e di vita quotidiana. Non lontano sono visibili i resti di un accampamento romano del I secolo d.C. Sosta ai “vulcani di fango”, un fenomeno naturale particolarissimo che consiste nel perpetuo “ribollire” di fango freddo dal sottosuolo. Rientro a Baku in serata. Cena e pernottamento.

8° Giorno
BAKU - ITALIA
Partenza nelle primissime ore del mattino con voli di linea (non diretti). Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.