COLUMBIA TURISMO / ASIA MINORE & CENTRALE / Caucaso

Il Caucaso, per la particolare situazione geografica, a cavallo tra Turchia, Iran e la grande Russia, a cui è stato a lungo unito, fino alla dissoluzione dell’Unione Sovietica, è una regione speciale, la cui peculiarità viene accentuata dalla sua conformazione geografica in gran parte montuosa.

Una storia estremamente complessa, che ha visto lo scontro tra imperi potenti e tribù nomadi, un crogiolo di popolazioni fiere, di lingua e culture diverse, sono alla base del fascino esercitato da sempre sui viaggiatori da questo territorio non così esteso, ma denso di sollecitazioni.

L’Armenia, la Georgia, l’Azerbaijan, rappresentano tre volti complementari e tutti da scoprire. La prima, nazione dalla storia e dalla cultura incredibilmente ricche, che affondano le loro radici nella notte dei tempi, oltre alla suggestione dell’architettura religiosa e delle croci votive, alla visione del mitico Monte Ararat, dove si troverebbe l’arca di Noè, è famosa per il grande lago Sevan. La seconda, il cui terrritorio si declina in paesaggi incantevoli di grande varietà, mare, montagna e verdissime foreste, ha come capitale Tbilisi, città di raro fascino, che vanta una serie di preziosi monumenti dell’arte cristiana: chiese, cattedrali e monasteri.

La terza, in posizione geograficamente favorevole e ricca in risorse naturali, un tempo costituiva una delle tappe principali sulla Via della Seta. Incisioni rupestri dell’età del bronzo, minareti e moschee medievali ne esaltano la grandezza.

La posizione geografica di questi paesi rende agevole il collegamento con altre aree e di conseguenza la possibilità di abbinare, nel corso di un viaggio, la loro visita a quella di interessantissime mete come l’Iran e l’enorme patrimonio storico architettonico e artistico che custodisce.

Ad aggiungere interesse ad un itinerario nel Caucaso, sono il tradizionale senso di ospitalità e l’accoglienza calorosa delle sue popolazioni che conservano anche le tradizioni della musica e del vivace folclore locale.