COLUMBIA TURISMO / EUROPA - viaggi di gruppo
MACEDONIA, KOSOVO, SERBIA



1° Giorno
ITALIA - Skopjie
Partenza con voli di linea (non diretti) Arrivo e trasferimento in albergo. Giro orientativo della città. Cena in albergo. Pernottamento.

2° Giorno
Skopjie - Pristina - Prizren
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita alla capitale della Macedonia. Visita del centro cittadino con la piazza principale su cui campeggiano monumenti che celebrano eroi del passato e dei tempi più recenti. Sosta al Ponte di Pietra. Passeggiata nel divertentissimo e coloratissimo bazaar turco della città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, trasferimento a Pristina, capitale del protettorato Onu del Kosovo. Breve passeggiata nel centro cittadino della capitale, secondo gli indipendentisti, o del capoluogo, secondo i Serbi. Proseguimento per Prizren. Oltre all’interesse rappresentato dalla coo-presenza nel centro cittadino di Moschea e Cattedrale Ortodossa (intitolata a S. Giorgio) si tratta di una cittadina piacevolissima da visitare passeggiando a piedi nel suo centro. La sera si accende con i suoi numerosi locali e ristorantini sulle rive del fiume che la divide in due. Sosta alla Chiesa di San Giorgio ed alla Moschea Sinan Pasha. Cena in ristorante locale, pernottamento in albergo.

3° Giorno
Prizren - Decani - Pej - Sopocani - Novi Pazar
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita ai monasteri Decani e Sopokani. La visita al Monastero di Visoki Decan (in Kosovo), entrato nel 2004 a far parte dei Patrimoni Mondiali Unesco e posizionato sulla valle di Bistrica permetterà di vedere la più grande chiesa medievale dei Balcani. I suoi affreschi sono di grandissimo valore storico ed artistico. Fu realizzato per volere del re Serbo Stefano Decanski tra il 1327 e il 1335. La seconda sosta è prevista a Pej. Passeggiata nel corso principale della città con la visita alla Moschea Carshija ed all’antico bazaar della città. Successivamente, attraversato il confine con la Serbia e percorsi circa 120 chilometri, sosta al Monastero Sopocani. Realizzato nel XIII secolo custodisce affreschi bellissimi. La sua Chiesa, dedicata alla S.S. Trinità è stata ultimata nel 1265. Fu restaurata nel XX secolo dopo due secoli di abbandono dovuti all’invasione ottomana. E’ considerato dai religiosi delle zona un vero e proprio miracolo il fatto che i suoi affreschi non siano andati distrutti. Proseguimento per Novi Pazar a circa 13 chilometri. Cena e pernottamento.

4° Giorno
Novi Pazar - Kraljievo
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita dei Monasteri di Gradar e Studenica. La visita di questi monasteri ci permetterà l’accostamento alla profondissima spiritualità serba oltre che ammirare dei veri e propri capolavori della pittura religiosa ortodossa. Gradac ricco di affreschi del XIV secolo e Studenica, con la sua Chiesa dedicata alla Vergine, situato nella valle dell’Ibar, è il più grande ed antico monastero ortodosso serbo. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, rientro a Kralijevo. Cena, pernottamento in albergo.

5° Giorno
Kralijevo - Belgrado
Prima colazione. Mattinata dedicata al trasferimento lungo i circa 200 chilometri che ci condurranno a Belgrado. Seconda colazione. Pomeriggio dedicato alla visita alla città. Si tratta di una delle città più antiche del mondo ed è situata alla confluenza dei fiumi Sava e Danubio. Passeggiata nel centro della città dove si potranno toccare con mano le differenti influenze storiche e culturali che la hanno attraversata. Cena in albergo. Pernottamento.

6° Giorno
Belgrado - Novi Sad - Belgrado
Prima colazione. In mattinata, trasferimento a Novi Sad. A circa 100 chilometri in direzione nord da Belgrado è una città bella ed elegante. La sua principale attrattiva è senza dubbio la Cittadella di Petrovaradin progettata nel 1692 e che domina dall’alto il fiume, il Danubio, e la città. Novi Sad divenne serba a cavallo tra il XVIII ed il XIX secolo, nel 1867 dopo esser stata Bizantina, Bulgara e Austro Ungarica. Seconda colazione in un ristorante della città. Nel pomeriggio, sosta ai Monasteri di Grgheteg e di Krusedol. Il primo è un Monastero Femminile costruito nella seconda metà del XV secolo, ricco il suo arredo e bellissimi i suoi affreschi. Il secondo, Krusedol, realizzato nel primi anni del XVI secolo, è considerato il più antico dei Monasteri di Fruska Gora: particolari gli affreschi generati da un mix di pittura tipicamente serba e stile barocco veneziano. Rientro a Belgrado in serata. Cena nel quartiere tipico di Skadariia, caratterizzato dai tanti ristorantini e dalla musica locale.

7° Giorno
Belgrado (Escursione a Viminacium)
Prima colazione. Trasferimento in pullman a Viminacium: una vera e propria sorpresa. Si tratta di un sito archeologico di epoca romana, sulle rive della Mlava, di grandissimo rilievo. Oltre ad essere piuttosto esteso, (era la città romana più estesa nella provincia della Mesia) custodisce reperti di grande valore come il mercato, le terme e le tombe. Alcuni affreschi sono di notevolissimo interesse essendo del I secolo. Fedelissima la ricostruzione di una domus romana adibita a Museo. Pranzo a Viminacium. Nel pomeriggio, dopo la visite del sito archeologico, rientro a Belgrado. Proseguimento visite alla città. Visita alla sua fortezza, Kalemegdan. Il suo nome deriva dal turco e significa “Fortezza della Battaglia” ed è il più vasto parco della città posto nel centro nella municipalità di Stari Grad. In serata, cena in battello sul Danubio. Pernottamento.

8° Giorno
Belgrado - Italia
Prima colazione. In mattinata, proseguimento visite a Belgrado. Visita alla zona di Zemun che ha una storia antichissima, qui alla fine del 1800 sono stati portati alla luce resti di templi dedicati alle divinità romane di Dioniso e Bacco. Famosa la torre del millennio fatta costruire dagli Ungheresi per celebrare la loro presenza in Pannonia durata dal 1796 al 1896. Pranzo in città. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto. Partenza con voli di linea (non diretti). Arrivo e fine dei nostri servizi.