COLUMBIA TURISMO / CATALOGO GO - La Via della Seta
La Via della Seta

Il termine è divenuto un simbolo, qualcosa che evoca, oltre i paesi attraverso i quali si snodava, il desiderio dell’uomo a superare i propri confini, come se le merci che attraverso di essa venivano portate da oriente ad occidente e viceversa, fossero solo un pretesto.

L’aggettivo più spesso accostato alla Via della Seta è “favoleggiata”, anche qui, non si tratta di un termine abituale ma di un termine incredibilmente evocativo: come non immaginare storie, favole, vicende che abbiano a che fare con il mondo della fantasia, pensando alle carovane che lungo un percorso di circa 8.000 chilometri si mettevano in cammino. Marco Polo, con il suo “il Milione”, ha fatto sognare e continua a far sognare intere generazioni oramai da secoli.

Il nome di questo percorso deriva da quella che veniva considerata una merce particolarmente preziosa fin dai tempi dell’Impero romano, una merce di cui non si conosceva bene l’origine e la provenienza, qualcosa attorno alla quale, si favoleggiava appunto.

Il programma di viaggio che proponiamo di seguito si svolge attraverso uno dei rami, quello settentrionale, della Via della Seta, quello che dall’Uzbekistan, attraversando il Turkmenistan ed il Kyrgyzstan, giunge a Xian, punto di partenza e di arrivo delle carovane, nel grande impero della Cina. Ma il grande merito che ebbe la Via della Seta, fu quello di avvicinare popoli, culture, razze, religioni. Ancora oggi, viaggiando attraverso i paesi che ne erano attraversati, si tocca con mano cosa abbia significato l’incontro di mondi diversi ed il suo sedimentarsi, quanto di bello, importante e non relegabile ai meri confini nazionali riguarda la storia di noi tutti, dell’intera umanità.